Sfida un tuo amicoIscriviti ora

Avventure indimenticabili tra i paesaggi delle Dolomiti

Parco naturale Fanes-Senes-Braies - Patrimonio UNESCO

Nel 2009 le Dolomiti, in virtù della loro bellezza paesaggistica e della straordinaria unicità geologica, sono entrate a far parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Il Parco Naturale Fanes-Senes-Braies si estende su una superficie di circa 25.000 ettari in 6 comuni differenti, e rappresenta la bellezza e la particolarità delle Dolomiti in tutti i suoi aspetti.

Scopri di più

Alta Badia, un angolo di paradiso nelle Dolomiti

L’Alta Badia è un luogo magico, circondato dalla natura incontaminata e da paesaggi alpini, ma che offre anche infrastrutture turistiche moderne e all’avanguardia. L’armonia tra le tradizioni secolari e lo spirito di riconfermarsi anno dopo anno come rinomata meta turistica, fanno sì che questa valle sia per molti appassionati un piccolo angolo di paradiso.

Scopri di più

La spettacolare Enrosadira delle Dolomiti

L’Enrosadira è un fenomeno caratteristico delle Dolomiti che al tramonto o all’alba si mostrano in una veste inedita e particolare, assumendo una colorazione rosa violetta. Soprattutto il rosseggiare della catena montuosa del Sasso Santa Croce, visibile dai paesi dell’Alta Badia, offre uno spettacolo straordinario al tramonto, con colori sempre diversi a seconda della stagione e delle condizioni meteorologiche.

La gastronomia in Alta Badia

Per gli amanti della buona cucina l’Alta Badia rappresenta una certezza. La voglia di sperimentare e di far combaciare forme e sapori nuovi, con la ricchezza della cucina tradizionale hanno fatto conoscere la gastronomia ladina anche al di là dei confini regionali. Ciò che la rende unica è sicuramente l’utilizzo di prodotti locali, aspetto fondamentale che caratterizza anche la cucina proposta nei ristoranti Michelin presenti in Alta Badia.

Scopri di più

I Ladini tra tradizioni e turismo

Da sempre le popolazioni ladine presenti intorno al gruppo montuoso del Sella affascinano con la loro cultura, le loro tradizioni, e soprattutto con la loro lingua ladina. Fortemente legati alle loro montagne, i ladini hanno un rapporto stretto con la natura e con l’agricoltura. Nel corso degli anni l’Alta Badia si è trasformata in una rinomata meta turistica, conservando però le loro antiche tradizioni.

Scopri di più

Le leggende de “Il Regno dei Fanes”

La famosa “Leggenda del Regno di Fanes” rappresenta sicuramente uno dei racconti più ricchi e complessi della tradizione ladina dolomitica. La saga, tramandata oralmente dalle popolazioni ladine, si compone di diversi racconti, che narrano della protagonista Dolasilla e dell’espansione e del declino del regno dei Fanes. Essi furono raccolti e trascritti verso la fine dell’800 da Karl Felix Wolff.

Natura, cultura e gastronomia

Santa Croce/La Crusc è una piccola area sciistica ed escursionistica dell’Alta Badia, dove troverete ad attendervi nuove esperienze culturali e culinarie, immersi in uno straordinario paesaggio naturale, unico nel suo genere. Per chi ama la tranquillità, questa è un’oasi perfetta, lontana dal trambusto, dove lo stile di vita ladino è ancora seguito con dedizione. La mitica cornice naturale tra due patrimoni naturali dell’UNESCO offre la possibilità di aprirsi a tante nuove esperienze.

La Crusc

Spiritualità

Già da molti anni La Crusc è meta di pellegrinaggi. Le persone si recano in questo luogo carico di storia per ricaricarsi di energia spirituale e per lasciarsi conquistare dalla bellezza mozzafiato del paesaggio montano. Il santuario La Crusc, ai piedi della catena montuosa Sas dla Crusc-Lavarela, fu costruito oltre 500 anni fa ed è certamente il cuore pulsante del luogo. Uno splendido paesaggio roccioso fa da cornice al perfetto connubio tra storia secolare e spiritualità in questo pittoresco scenario.

Santa Croce

Sfida estrema in Alta Badia

Logo 4 Peaks Alta Badia the extreme challenge in the Dolomites