Sfida un tuo amicoIscriviti ora

Come prepararti fisicamente alla 4 Peaks Alta Badia

Svolgere regolarmente attività fisica non è solo l’elemento centrale di uno stile di vita sano: spesso si pratica sport anche per raggiungere uno scopo ben preciso e concreto. Sebbene per alcuni l’unica motivazione che li spinge a non saltare il proprio allenamento giornaliero è la speranza di perdere peso, altri invece si allenano per cercare di battere il loro personale record o per conquistare vette sempre più alte.

4 Peaks ALTA BADIA® è una sfida che richiede esperienza in montagna, una buona forma fisica e tanto fiato, e può essere affrontata come percorso di più giorni o en-bloc, in un’unica giornata.

Allenamento in preparazione al 4peaks

Requisito assoluto per partecipare con successo e senza problemi al 4 Peaks ALTA BADIA® è godere di uno stato di salute impeccabile. Per chiarimenti sui disturbi legati a un’intensa attività fisica e sportiva o in caso di dubbi in relazione alla propria capacità di resistenza si consiglia di consultare il proprio medico o di effettuare una valutazione delle proprie prestazioni tramite uno specialista in medicina dello sport.

La preparazione a questa sfida prevede l’allenamento fisico, la prova dell’equipaggiamento tecnico quali calzature, abbigliamento, zaino e attrezzatura da arrampicata, la suddivisione delle provviste in cibo e bevande e la consultazione delle previsioni del tempo. Telefono cellulare, carta dei sentieri e kit di pronto soccorso sono compagni indispensabili di ogni escursione.

Nel migliore dei casi, l’allenamento dovrebbe comprendere sia salite con diversi gradi di pendenza che discese, per preparare la muscolatura a sforzi di tipo concentrico ed eccentrico. In preparazione alla 4 Peaks Alta Badia® è consigliabile percorrere itinerari in montagna, aumentando di volta in volta il dislivello e la durata e con salite ripetute. I dolori a piedi, ginocchia o schiena fungeranno da avvertimento e verifica dell’attrezzatura in dotazione.

Se durante la 4 Peaks Alta Badia® si avvertono sintomi quali respirazione difficoltosa, vertigini, nausea, stanchezza, crampi ai muscoli o dolori articolari persistenti, è bene terminare in ogni caso il percorso e valutare di contattare il soccorso alpino.

Alimentazione in vista di una sfida estrema

Qualsiasi escursione in montagna, ma in particolare la 4 Peaks ALTA BADIA®, è un’impresa intensa da un punto di vista dello sforzo e delle energie e dovrebbe essere affrontata solo in condizioni di riposo e dopo aver fatto il pieno di energie: per fare ciò non avete che l’imbarazzo della scelta tra i molti eventi in Val Badia, gli hotel e i ristoranti.

Una colazione sana ed equilibrata permette di iniziare il percorso con il piede giusto, ma non può certo sostituire le provviste per l’intera escursione. Che preferiate panini imbottiti, frutta fresca o disidratata, o piuttosto gel e barrette, è essenziale avere una scorta sufficiente di fonti di energia tanto quanto è indispensabile portare con sé borracce che, in base ai gusti personali e alla propria tollerabilità, potranno contenere della semplice acqua o anche bevande sportive con carboidrati e elettroliti, per poi essere riempite con acqua di fonte nel corso dell’escursione.

Defaticamento

E poiché il dopo vale tanto quanto il prima, anche dopo la 4 Peaks Alta Badia® è bene rifare il pieno di energie, approfittando delle numerose offerte proposte dalle imprese gastronomiche in montagna e a valle. Alcuni trattamenti quali il percorso Kneipp, i bagni, la sauna dolce o i massaggi possono favorire il recupero delle energie.

In base al proprio livello di allenamento e alla durata dello sforzo, si dovrà aspettare anche più di un giorno prima che il corpo sia pronto per affrontare una nuova avventura in montagna.

Il mondo montano è una palestra naturale con uno spazio infinito in cui allenarsi e offre la possibilità di migliorare la propria resistenza, la propria forza muscolare e l’equilibrio, affinando le più diverse competenze tecniche e in generale le proprie prestazioni. Se necessario, le guide di montagna più esperte sono a disposizione per guidarvi e accompagnarvi finché non avrete l’esperienza necessaria e la forma fisica per pianificare e affrontare i percorsi che vorrete.

Auguro a tutti i partecipanti e le partecipanti una piacevole escursione e un’esperienza indimenticabile nello straordinario patrimonio culturale dell’umanità dell’UNESCO delle Dolomiti. “Berg Heil!

Dr. med. Kai Schenk
Medico specialista in medicina dello sport

Logo 4 Peaks Alta Badia the extreme challenge in the Dolomites